La nostra scuola

La nostra scuola

La scuola dell’infanzia Maria Immacolata è un Ente Morale e, come tale, si inserisce con il proprio progetto educativo nel contesto vivo della Comunità Parrocchiale di S.Giuseppe di Seregno.
Si riconosce nell’identità di ispirazione cristiana ed è aperta a tutti coloro che decidono di affidare i propri bambini, accogliendo tali principi educativi, nel dialogo e nella collaborazione reciproca.

La programmazione

La programmazione didattica viene definita ogni anno e si sviluppa attraverso diversi lavori ed attività che approfondiscono il tema scelto per l’anno scolastico in corso. Le attività svolte si differenziano a seconda dell’età dei bambini, calibrando il grado di difficoltà rispetto agli strumenti da utilizzare o alle tecniche da applicare ma seguendo sempre come filo conduttore il tema comune, rendendo tutti i bambini partecipi allo stesso modo.

Una volta alla settimana, invece, i bambini partecipano a dei laboratori suddivisi per gruppi d’età: i piccoli cominciano a gennaio e prendono parte al laboratorio di “pollicino”, i mezzani svolgono da ottobre a maggio i laboratori di “Riciclo” e dei “Cinque Sensi” mentre i grandi seguono i laboratori di “Logico-Matematica” e di “Teatro”.
Ogni quindici giorni, invece, mezzani e grandi partecipano insieme al laboratorio di Lettura. Inoltre, per tutti i bambini, è svolto settimanalmente il laboratorio di Religione.
La nostra scuola comporta anche la frequenza obbligatoria a un corso di psicomotricità con cadenza settimanale mentre viene offerta facoltativamente la possibilità di frequentare un corso d’inglese gestito da insegnanti dell’International Club.
Ricordiamo che, annualmente, i laboratori possono subire delle variazioni, sia legate a motivi organizzativi sia nei contenuti.

Le sezioni

Le sezioni sono eterogenee e sono costituite di norma da 25 alunni, con la possibilità di un incremento pari al 10% di alunni, salvo diverse disposizioni delle Normative Vigenti.

Le insegnanti sono un totale di sei: un’insegnante per sezione e un’insegnante jolly di supporto a tutte e quattro le sezioni e l'insegnante del pre e post scuola.

La formazione delle sezioni compete alla Direttrice della Scuola in base ai principi pedagogici proposti dal collegio delle Insegnanti.

Il calendario

L’anno scolastico inizia i primi di settembre e termina alla fine del mese di giugno dell’anno successivo. I periodi di vacanza durante l’anno sono stabiliti attenendosi al calendario scolastico Ministeriale.

Il centro estivo, che ci si riserva di garantire in funzione alle richieste da parte delle famiglie e alle necessità della scuola, ha la durata di 3 settimane e può essere gestito da una cooperativa esterna.

Le feste

La scuola sensibilizza le famiglie affinché lo svolgimento di particolari momenti della vita scolastica quali:

  • Festa dei nonni
  • Festa di Carnevale
  • Festa di Natale
  • Festa della Scuola
  • Mercatini e iniziative varie

avvengano in forme di collaborazione e partecipazione attiva e discreta.

Collaborazione scuola+famiglia

Le famiglie sono tenute a curare la frequenza dei bambini a scuola al fine di favorire un armonico e sereno apprendimento dei valori inerenti la formazione della loro personalità.

I genitori devono prendere coscienza della proposta educativa della scuola, impegnandosi a rispettarla e a collaborare alla sua attuazione, per il tempo in cui il bambino frequenterà.

La scuola si impegna a rendere partecipi i genitori attraverso riunioni serali e colloqui con le insegnanti, fondamentali momenti di condivisione e confronto ai quali è indispensabile partecipare per la buona riuscita del progetto educativo che famiglia e scuola devono portare avanti insieme.

Norme sanitarie

Come da Legge Regionale del 4.8.2003 – né 12 – art. 3 – comma 2 – non è più previsto il rilascio del certificato medico dopo 5 giorni di assenza per malattia del bambino. Si chiede, quindi, correttezza ed attenzione nei confronti dei propri figli, facendoli rientrare a scuola solo in condizioni di salute adeguate a vivere in comunità, anche per rispetto degli altri bambini.

Se l’assenza è dovuta a malattia infettiva, deve essere subito comunicato alla Direzione della Scuola.

Le assenze per altri motivi dovranno essere previamente giustificate.

In caso di malessere del bambino durante la giornata, la scuola contatterà un genitore o un familiare per il ritiro del bambino.

Per legge non è possibile somministrare medicinali ai bambini, salvo in casi particolari. La somministrazione di farmaci è comunque subordinata alla presentazione della ricetta medica, la quale dovrà specificare nome del bambino, diagnosi, numero di somministrazioni giornaliere, dose e durata della terapia. E’ necessaria autorizzazione scritta anche da parte dei genitori, che delegano così il personale a tale procedura sollevando lo stesso da ogni responsabilità relativa alla terapia.

In caso di infortunio, se si rendesse necessario accompagnare l’infortunato al Pronto Soccorso, la Direzione prenderà contatto tempestivamente con i familiari per ottenere l’autorizzazione.

Qualora non fosse possibile comunicare con la famiglia, la stessa agirà secondo la necessità del caso.